Tavola rotonda
6 aprile 2019 @

Casa Abitata – Galleria d’arte, Via del Trebbio 14 , 50123

- Firenze

Lo Straniero da Albert Camus a Kamel Daoud

“Lo Straniero” da Albert Camus a Kamel Daoud. Un’esplorazione nell’immaginario narrativo della mediazione interculturale

SCARICA la Conversazione_con_Giusy_Rossi

Tavola rotonda con Ahmed Habouss, Niccolò Rinaldi, Caterina Roggero, Giusy Rossi

La tavola rotonda si è svolta in uno spazio aperto all’incontro tra le culture e alla mescolanza tra le discipline, nel cuore di Firenze: la galleria d’arte Casa Abitata. A partire dalle suggestioni di un testo classico della letteratura europea, l’incontro ha  avuto l’obiettivo di presentare la figura dello straniero nel pensiero sociologico e nell’immaginario collettivo attingendo a storie di vita di immigrati, rifugiati e richiedenti asilo, e buone pratiche di progetti di mediazione interculturale in Italia, in Francia e in Svezia

L’incontro ha affrontato il contesto storico, politico e socio culturale di un paese come l’Algeria indipendente e contemporanea (Caterina Roggero, Sociologa Università Milano Bicocca); il dialogo Euro Mediterraneo alla luce delle cosiddette “primavere arabe” e del fenomeno migratorio (Niccolò Rinaldi, funzionario diplomatico al Parlamento Europeo per i rapporti con il Medio Oriente); la realtà del popolo berbero e la mediazione interculturale nel mondo musulmano (Ahmed Habouss, antropologo Università L’Orientale di Napoli).

Ahmed Habouss, antropologo, docente presso l’Università L’Orientale di Napoli e Direttore Osservatorio sul Mediterraneo   ha svolto  lavori di ricerca e di consulenza per vari organismi sui temi della migrazione, della civiltà islamica, dell’esodo rurale, della cultura e della lingua berbera. Ha inoltre condotto  studi sul linguaggio e le lingue amazigh ed arabe. Sta svolgendo attività di ricerca e seminari sull’attualità del mondo arabo nella sua unità e diversità.

Niccolò Rinaldi, laurea in scienze politiche, diplomatico al Parlamento Europeo per I rapporti con il Medio Oriente. Ha sviluppato competenze specifiche lavorando su temi quali aree di conflitto armato, memoria collettiva, tutela delle minoranze.

Caterina Roggero, sociologa Università Milano Bicocca, Laureata in storia, ha svolto un dottorato di ricerca in storia internazionale; docente in diversi master e corsi di laurea (Università degli Studi Milano Bicocca, università di Pavia). Ideatrice e promotrice del progetto Istituto del mondo arabo a Milano.

Giusy Rossi, assistente sociale, esperta in progettazione europea. Dopo numerose esperienze di scambi interculturali e progetti europei nell’ambito delle politiche giovanili e culturali, si occupa di educazione alla cittadinanza attiva e di welfare di comunità. Dal 2010 svolge anche consulenze come esperto indipendente nella valutazione dei progetti per la Commissione Europea, per l’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP), per l’Istituto Nazionale Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa (Indire).