Attività SI 2013

 

Evento sponsorizzato SIETAR Italia

Giornata Nazionale Associazione Mogli Medici Italiani 

BIODIVERSITA’ PER COSTRUIRE IL FUTURO: TRADIZIONE, INTEGRAZIONE, SVILUPPO
CULTURALE ECONOMICO, SALVAGUARDIA DEGLI ECOSISTEMI NATURALI GENETICI E BIOLOGICI

Venerdì 17 ottobre 2013 - 16.00

presso l'Ordine dei Medici e Odontoiatri di Milano
Via Lanzone, 31 - 20123 Milano

Interverranno: Angela Grasso, Presidente AMMI sez. di Milano
                       Massimiliano Santoro Ph. D., Antropologo culturale Presidente Gruppo Prospecta - Milano

Per scaricare l'invito con tutte le informazioni, cliccate qua.

 

4° SEMINARIO INTERCULTURALE 2013 
 sdigiorgi2
mdimauro2

Siamo lieti di invitarvi al seguente workshop interculturale
organizzato in collaborazione con AIF Lombardia

Festival e rassegne di cinema: quale ruolo per l’educazione e la formazione interculturale?
(in Italiano)

Facilitators: Sergio Di Giorgi e Maura Di Mauro

Lunedì 18 novembre 2013 - 15.00-18.30

presso Associazione Casa di Vetro, Via Luisa Sanfelice 3 - Milano
(passante ferroviario Porta Vittoria, bus 90-91-12, cliccare qui per la mappa

Abstract: Sono moltissimi i festival cinematografici a carattere internazionale che si svolgono ogni anno, anche in Italia. Essi rappresentano - grazie agli incontri con storie e artisti provenienti da diversi Paesi e culture del mondo - occasioni di rilevanza formativa (e auto-formativa) per il pubblico che vi partecipa. Meno numerosi sono i festival cinematografici che presentano una esplicita vocazione e specializzazione interculturale; tra questi vi è il ‘SIETAR Europe Film Festival’, che ormai da diversi anni si svolge nell’ambito dei Congressi europei di SIETAR (l’ultima edizione si è svolta dal 18 al 22 settembre a Tallinn).

Il workshop, organizzato da SIETAR Italia e AIF Lombardia, intende porre al centro della discussione alcune domande ed esigenze: Che ruolo possono avere i festival e le rassegne di cinema per sviluppare sensibilità e competenze interculturali? - Come usare al meglio il linguaggio cinematografico, sia di finzione che documentario? - Come coinvolgere altri pubblici oltre al pubblico specialista e degli appassionati? - Come coinvolgere le comunità locali appartenenti ad altre culture attraverso gli spazi e le attività, anche collaterali, dei festival e delle rassegne? - Come mettere in rete e attivare sinergie su temi interculturali tra festival e rassegne di cinema, a partire da un ambito regionale o locale (e quale contributo potrebbero dare associazioni nazionali come SIETAR e AIF a tale riguardo)?

Per rispondere a queste domande abbiamo invitato gli esponenti di alcuni festival internazionali che si svolgono già da molti anni a Milano, ciascuno dei quali portatore di proprie specificità: il cinema dei “Sud del Mondo” e l’intensa attività di educazione interculturale nelle scuole del “Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina” e del COE-Centro Orientamento Educativo rappresentati da Alessandra Speciale, co-direttrice artistica (insieme ad Annamaria Gallone) del Festival e da Manuela Pursumal, responsabile Settore Educazione COE; lo “sguardo delle donne” sul cinema e su altri linguaggi artistici del Festival “Sguardi Altrove” rappresentato dalla direttrice artistica Patrizia Rappazzo. Alejandro Librace porterà invece la sua testimonianza di operatore culturale e ideatore di rassegne cinematografiche che in questi anni hanno promosso, a Milano e in altre città, il cinema e la cultura dell’Argentina.

E’ previsto inoltre un collegamento via Skype con Marianne Van Eldik Thieme, esperta di cinema e coach interculturale, membro del Board di SIETAR Europa e direttrice del SIETAR Europe Film Festival.

Nella parte conclusiva dell’incontro - nel corso del quale saranno mostrati materiali audiovisivi relativi alle attività dei Festival e delle rassegne sopracitati - i partecipanti saranno coinvolti in attività di gruppo mirate alla creazione e condivisione di idee per iniziative e pratiche innovative coerenti con il tema del workshop, con le esigenze specifiche già indicate e con gli stimoli che emergeranno in quella sede.

L’incontro è libero e aperto a tutti gli interessati, anche non soci AIF o SIETAR. In particolare, oltre che ai formatori e agli interculturalisti, si rivolge a ricercatori, docenti, studenti, a operatori del no-profit e del settore audiovisivo, a mediatori culturali, ecc. Sarà fornita documentazione informativa sui Festival e una infografia sul rapporto tra cinema e intercultura.

Per scaricare l'invito con tutte le informazioni, cliccate qua.

 

3° SEMINARIO INTERCULTURALE 2013 
bettinagehrke

Beyond Hofstede
(in English)

Facilitator: Bettina Gehrke

Venerdì 8 novembre 2013 - 16.00-18.30

presso SERVIZI ESTERO, Via Torriani 29 - Milano

Abstract: Since the publication of Geert Hofstede’s seminal book, Culture’s Consequences: International Differences in Work-Related Values in 1980, Hofstede’s cultural frameworks have been an integral part of international business research and practice. Hofstede is a reference for any interculturalist, because his value dimensions are a powerful tool to explain how culture is related to management preferences across countries.

Although increasing criticism has been voiced against his work over the last decade (e.g. McSweeney, 2002), his oeuvre still has an undeniable influence on intercultural training, teaching and research.

In this workshop I will discuss the conceptual and methodological critique associated with cultural frameworks, such as Hofstede, Hall, Trompenaars or GLOBE, typically used in intercultural training. Do we need a new understanding of culture in this age of globalization? Are cultural dichotomies such as individualism-collectivism or high-low context communication sufficient to facilitate our understanding of today’s complexities? Are there alternative perspectives to explain cultural differences?

The idea of this workshop is to challenge some of our assumptions often made too easily in explaining cross-cultural differences and to reflect on implications for intercultural trainings.

Attenzione: Il workshop sarà in lingua inglese. Sarà a numero chiuso (20 posti) ed aperto ai soli Soci regolarmente iscritti per il 2013.

Per scaricare l'invito con tutte le informazioni, cliccate qua.